Varese Turismo
Principali Località

Laghetti di Brinzio e Montegrino Valtravaglia


Piccoli specchi lacustri, splendidamente inseriti nella ricca vegetazione prealpina. E’ di grande fascino il paesaggio invernale con il laghetto di Brinzio completamente ghiacciato e spesso innevato. Il laghetto di Montegrino Valtravaglia è diventato l’habitat naturale per una piccola colonia di anitre selvatiche, anfibi e altri piccoli pesci.

Geografia

Il comune è situato a nord di Varese, in Val di Rasa, ad un altitudine di 510 m s.l.m. (altitudine massima 1.032 m - altitudine minima 400 m) raggiungibile in 10 minuti di auto tramite la SP62, è sede del Parco Regionale Campo dei Fiori: ad oggi è l’unico comune incluso integralmente nel suddetto Parco. Fa parte della Comunità Montana della Valcuvia.

Storia

Il nome Brinzio è legato agli insubri, le prime persone che popolarono la zona del varesotto che prendono il nome dal termine gallico n-so-Bri (briae), che indicherebbe i ponti di palafitte sui quali viveva la gente. Secondo la tradizione orale tramandata in paese, il paese si formò nella parte più alta, denominata casée, tuttora esistente, grazie ad un gruppo di pastori del vicino borgo di Castello Cabiaglio. Ritrovamenti archeologici dimostrano che il paese fu abitato almeno dal tempo dei romani.

Idrografia

Il territorio di Brinzio è interessato dal Laghetto di Brinzio e da numerosi torrenti. Confluiscono nel laghetto, alimentato anche da sorgenti perenni, i torrenti Rio di Brinzio, Intrino e Buragona. L'emissario del laghetto è il torrente Brivola, che dopo aver attraversato il centro del paese, sfocia nel torrente Valmolina. Nel Valmolina sfocia anche il Riazzo, che nasce sul Campo dei Fiori, in territorio di Varese. Il torrente Valmolina, è molto conosciuto, per il salto di 27 metri che compie, la Cascata del Pesegh o Pesech. Oltre il centro di Brinzio, il Valmolina raccoglie le acque del torrente Padromo, che scorre all'incirca parallelo al Riazzo. Successivamente il Valmolina scorre al confine tra Brinzio e Castello Cabiaglio.